Sistemi PAC – problemi di avviamento

Postato su 29/01/2016
Postato da Hypertherm

AVVERTENZA: La manutenzione e la riparazione del sistema PAC devono essere eseguite soltanto dagli esperti nella ricerca guasti elettrici. I sistemi PAC usano elettricità ad alta tensione e corrente continua. Le scosse elettriche possono provocare lesioni o essere letali.

Sintomi

La torcia non innesca l’arco per il taglio quando tutti gli altri parametri per il normale funzionamento sono corretti – alimentazione energizzata, sicurezza e interruttore di sicurezza dei ricambi inseriti soddisfatti, preflusso di gas sulla torcia e torcia entro la distanza di trasferimento.

Le sequenza di funzionamento per un comune sistema PAC è la seguente: Il segnale di avviamento taglio viene inviato al generatore per alimentare il sistema. L’elettrovalvola si apre inviando il flusso di gas alla torcia. Il relè dell’arco pilota scatta attivando la tensione a circuito aperto (OCV) tra l’ugello (+) e l’elettrodo (-). Una scintilla ad alta frequenza (HF) (vedere illustrazione 1) viene applicata alla torcia da un generatore ad alta tensione con 3.000-10.000 VCA in uscita. Il generatore ad alta frequenza di solito include un trasformatore ad alta tensione, condensatori, il gruppo dello spinterometro e una bobina.

La scintilla ad alta frequenza ionizza il gas che fluisce attraverso la torcia rendendolo elettricamente conduttivo. Il gas ionizzato consente il flusso di corrente tra l’elettrodo e l’ugello. Questa corrente è limitata a 20-40 ACC dal resistore pilota. L’arco si innesca sull’orifizio e si ricollega alla parte frontale dell’ugello formando un arco pilota (vedere illustrazione 2).

L’arco pilota forma il percorso elettrico sul pezzo in lavorazione. Se la torcia è all’interno della distanza di trasferimento, in genere tra 0,25 e 0,50 pollici dal materiale, l’arco pilota si trasferisce alla lamiera perché la stessa è collegata al polo positivo del circuito CC e non è limitata da un resistore (vedere illustrazione 3). Un circuito di rilevamento di corrente del circuito rileva il trasferimento dell’arco, spegne il generatore HF e apre il relè dell’arco pilota.

In parole povere, la torcia ha bisogno di tre ingredienti per formare un arco pilota: il gas plasma, l’energia della CC e l’alta frequenza della CA. Se uno qualsiasi di questi ingredienti manca, la torcia non si accende, non trasferisce o non taglia.

 Illustrazione 1 – una scintilla ad alta frequenza (HF)  

Illustrazione 1

Illustrazione 2 Illustrazione 3

 

Ricerca guasti per i problemi di accensione

Se si verifica un problema di accensione, l’operatore deve valutare innanzitutto l’arco pilota. Deve sollevare la torcia per diversi pollici al di sopra del materiale per avere una visuale buona e chiara della torcia. Successivamente invia il segnale di accensione alla torcia. Dopo qualche secondo di flusso di gas, dovrebbe formarsi un arco pilota sulla torcia. Un buon arco pilota si mantiene nell’aria per diversi secondi. L’operatore deve trovare un arco con un colore bianco e blu luminoso che proietta per 0,25-0,50 pollici dalla fine dell’ugello. L’arco non deve schizzare o polverizzare o raspare ma deve essere scorrevole e stabile. Deve testare l’arco pilota nell’aria per un certo numero di volte per vedere se le condizioni si ripetono.

 

Problema 1: Accensione difficile

Se l’arco pilota schizza e polverizza ma si accende a intermittenza, il problema potrebbe essere l’accensione difficile. L’accensione difficile si verifica quando l’alta frequenza non riesce a eliminare la barriera di alta pressione tra l’elettrodo e l’ugello. Questo può essere causato da un’alta frequenza insufficiente o da una pressione del gas eccessiva. Questi sono i quattro passaggi per risolvere l’accensione difficile.

Controllare la pressione e il flusso del gas. La regolazione del flusso o della pressione del gas plasma non deve superare le impostazioni consigliate di fabbrica. Una pressione eccessiva nella camera del plasma rende difficile all’alta tensione di emettere la scintilla per saltare la distanza tra gli elettrodi per far innescare correttamente l’arco pilota prima che possa andare a regime. Un’alta pressione del gas è responsabile della maggior parte dei problemi di accensione difficile e spesso viene sottovalutata – uno zelante operatore di ricerca guasti deve sostituire ogni componente sul circuito dell’arco pilota soltanto per scoprire che la pressione del gas è diventata troppo alta.

Pulire flessibili e fili che trasportano il gas e l’alimentazione alla torcia e ispezionarli per la ricerca di danni visibili o collegamenti allentati. Se lo schermo è coperto da sporcizia, da polvere metallica o da umidità, l’energia ad alta frequenza può essere dissipata. Pulire i cavi con un tubo d’aria o con un panno pulito. Eliminare qualsiasi avvolgimento dei cavi che potrebbe causare un’ampia gamma di induttanza. Isolare i cavi dalla macchina di taglio.

Ispezionare, pulire e regolare il gruppo dello spinterometro. L’alta frequenza dal generatore ad alta tensione è generalmente inviata ai condensatori che scaricano l’elettricità mediante un gruppo dello spinterometro. Con il tempo, gli elettrodi del gruppo dello spinterometro possono deteriorarsi o contaminarsi con polvere metallica e sporco. Pulire e regolare gli elettrodi in base alle caratteristiche tecniche del produttore. La distanza deve essere tra 0,015 e 0,030 pollici in base al sistema.

Se si usa una torcia raffreddata ad acqua, controllare la resistività del refrigerante. Per la maggior parte dei sistemi questa deve essere inferiore a 10 Kohm/cm o 10 microohm.

 

Problema 2: Flebili scintille blu sulla torcia

Se c’è una scintilla visibile sulla torcia ma è una piccola scintilla blu simile alla quella sui punti dello spinterometro, l’arco pilota ha un’alta frequenza ma nessun componente a corrente continua. Le cause più probabili di questa perdita di corrente continua sull’arco pilota sono i contatti usurati o una bobina non efficiente sul relè dell’arco pilota oppure un resistore pilota difettoso.

 

Problema 3: Nessuna scintilla visibile sulla torcia o sullo spinterometro

Nessuna corrente CA al generatore dell’alta tensione, generatore dell’alta tensione difettoso, condensatori difettosi, gruppo dello spinterometro cortocircuitato o danneggiato.

 

Problema 4:

Nessuna scintilla sulla torcia, nessuna scintilla sullo spinterometro, nessuna grave accensione difficile – fare riferimento a problema 1; cavo della torcia aperto o cortocircuitato; collegamento staccato o cortocircuitato sul corpo della torcia.

Postato su 29/01/2016
Postato da Hypertherm