Il Rapporto sulla responsabilità sociale aziendale di Hypertherm per il 2015 mostra una crescita della partecipazione nella comunità e un continuo avanzamento verso gli obiettivi ambientali del 2020

Postato su 19/07/2016
Postato da Hypertherm

Hypertherm, produttore di sistemi di taglio plasma, laser e waterjet, ha pubblicato il suo rapporto annuale sulla Responsabilità Sociale Aziendale che misura gli avanzamenti del 2015 verso gli obiettivi ambientali e sociali di Hypertherm.

Il rapporto tratta tre diversi argomenti di Responsabilità Sociale Aziendale: la comunità, l’ambiente e il benessere degli associati. In evidenza per il 2015 ci sono un aumento delle ore di attività di volontariato, il successo nel coinvolgimento di più studenti di Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica (STEM), l’apertura di un centro di smaltimento regionale e il Vertice sulla Sostenibilità con i Fornitori, il primo in assoluto ospitato da Hypertherm, per discutere le sfide e le migliori pratiche condivise.

“Lo scorso anno è stato un anno cardine per le nostre iniziative. In particolare, ha segnato il raggiungimento della metà del nostro percorso verso gli obiettivi del 2020 per la gestione responsabile dell’ambiente”, ha affermato Jenny Levy, Vice Presidente Responsabilità Sociale Aziendale di Hypertherm. “Esaminando il nostro percorso negli ultimi cinque anni, abbiamo imparato che nonostante la nostra organizzazione sia trasformata da questo lavoro, la costante collaborazione con i nostri fornitori, i nostri clienti e la nostra comunità è cruciale”.

Il rapporto, disponibile all’indirizzo www.hypertherm.com/CSR, mostra che nel 2015 l’81% degli Associati Hypertherm ha svolto attività di volontariato prestando servizio alla comunità per una media di 15,5 ore. L’ammontare totale supera le 18.000 ore di volontariato in favore di organizzazioni nonprofit in 15 Paesi diversi. Contemporaneamente, la fondazione HOPE - Hypertherm Owners’ Philanthropic Endeavors (Iniziative Filantropiche dei Proprietari Hypertherm) ha ricevuto 107 sovvenzioni, 20 in più rispetto al 2014, a sostegno di settori strategici come salute e benessere, vitto e alloggio, istruzione e arti.

Essendo un produttore con una lunga storia di innovazione ingegneristica, il coinvolgimento delle nuove generazioni nei settori STEM (Science, Technology, Engineering, Maths) è di particolare importanza. A tal fine, Hypertherm riporta di aver raggiunto oltre 7.000 studenti attraverso il suo sostegno ai programmi STEM. Questo sostegno include sia tempo sia denaro investiti in attività di volontariato degli Associati Hypertherm che offrono affiancamento relativo ai settori STEM e l’accoglienza in Hypertherm di più di 700 studenti per percorsi didattici, giornate di esperienza pratica sul lavoro e workshop pratici.

Poiché il 2015 rappresentava la metà del percorso verso gli obiettivi di Hypertherm per il 2020, l’azienda non ha soltanto esaminato l’avanzamento rispetto all’anno precedente, ma anche l’avanzamento rispetto al 2010, anno di partenza. Questi numeri mostrano una notevole diminuzione dei rifiuti in discarica, da 211 tonnellate nel 2010 fino a 47 tonnellate alla fine dell’anno. Per quanto riguarda la salute e la sicurezza, il record di sicurezza dell’azienda per il 2015 ha raggiunto 1,9 incidenti per 100 Associati full time, ben al di sotto della media del settore pari a 4,3. Inoltre, il Centro Benessere per gli Associati Hypertherm ora offre cure primarie a 250 persone, ben oltre la metà dell’obiettivo di 400 pazienti.

Hypertherm progetta e realizza prodotti per il taglio all’avanguardia per un’ampia varietà di settori come l’industria navale, la produzione e la riparazione automobilistica. La sua linea di prodotti include sistemi di taglio al plasma, oltre ai comandi CNC per il moto e l’altezza, il software di taglio CAM, software robotizzati e i consumabili. I sistemi Hypertherm sono noti per le prestazioni e l’affidabilità con conseguente aumento della produttività e della redditività per centinaia di migliaia di imprese. La fama dell’azienda per l’innovazione nel taglio risale a 50 anni fa quando, nel 1968, Hypertherm inventò il taglio plasma a iniezione d’acqua. L’azienda consociata al cento per cento ha più di 1.400 soci, oltre a unità operative e partner in tutto il mondo.

Postato su 19/07/2016
Postato da Hypertherm